LUCA MARAVACCHIO AL CONCORSO MONDIALE GASTRONOMIA
LUCA MAVARACCHIO, UNICO CHEF ITALIANO AL “CONCORSO MONDIALE DI GASTRONOMIA”

LA LOCANDA ZANELLA AL “CONCORSO MONDIALE GASTRONOMIA

È l’unico chef italiano a partecipare, ad invito, al terzo “Festival en Lumière” (Festival della luce) di Toronto e di Montreal in Canada, abbinato al “Concorso Mondiale di Gastronomia”. È Luca Mavaracchio, 40 anni, treportino, titolare con il fratello Renzo, della storica Trattoria Zanella di Treporti, proviene dalla prestigiosa scuola delle cucine dell’Harris Bar di Arrigo Cipriani e del Gritti in Venezia. Ha lavorato a “Les Saliers” nel Principato di Monaco, e nella catena dei ristoranti superstellati di Pino Longo a New York. Una lunga scuola applicata poi, con successo, nei 14 anni di gestione della “Locanda Cipriani” di Torcello. Il concorso ha la durata di una settimana, e inizierà domani martedì. Vi partecipano, ad invito come si è detto, 44 cuochi super stellati, provenienti da ogni angolo del mondo, selezionati dal preposto Comitato organizzatore, unico per le due metropoli Nord-Americane. Ciascun cuoco prenderà “possesso” di un ristorante, già assegnatogli dall’organizzazione. Quello di Luca Mavaracchio è il ristorante italo- canadese “Buonanotte”, ritenuto il numero uno di Montreal.

“ Sono tranquillo, anche se –ha rivelato- non manca la tensione che precede prove che possono segnare la carriera di qualsiasi professionista. A Montreal presenterò la “cucina veneziana” nelle sue espressioni e sfaccettature storiche. Preparerò fra l’altro piatti come “Bigoli con l’anatra”, “Pasta e fagioli”, “Passata di verdure di Cavalino- Treporti”, “Risotti di verdure”, “Risotti di pesce”, “Triss di saor, con scampi, sarde e mazzancolle”, “Branzino al timo e al limone gratinato”, “Mille foglie di baccalà mantecato”. Tra i dessert, le “Gelatine di grappa”.
Luca è già a Montreal da una settimana, ed ha già preso possesso del posto di lavoro, dove domani inizierà un’altra delle sue grandi avventure come maestro e ambasciatore della cucina veneziana, recandovi pesci e crostacei dell’Adriatico e della Laguna veneta e i prodotti di stagione degli orti della serenissima.

 

Egidio Bergamo
“Il Gazzettino”_ 2008

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *